mercoledì 20 giugno 2012

Sconcertante

Leonard Kleinrock è l'uomo che ha realizzato i principi della commutazione a pacchetto, la tecnologia alla base di Internet. Sentite un po' cosa dice in un'intervista quando gli chiedono cosa vedesse nel futuro delle reti:

[...] Guardando un po' più avanti, vedo un futuro che include i seguenti componenti chiave aggiuntivi. Vedo agenti software intelligenti rilasciati nella rete la cui funzione è scavare nei dati, agire su di essi, osservare tendenze ed effettuare compiti in modo dinamico e adattivo. Vedo molto più traffico in rete generato non tanto dagli uomini ma dai dispositivi integrati e dagli agenti software descritti. Vedo grandi insiemi di sistemi che si auto-organizzano e che controllano questa rete vasta e veloce. Vedo grandi quantità di informazione che si diffondono istantaneamente in questa rete e che vengono sottoposti a enormi elaborazioni e filtraggi. Internet diventerà fondamentalmente un sistema nervoso globale pervasivo. Vedo tutte queste cose e anche di più, mentre ci buttiamo a capofitto nel ventunesimo secolo.

Sconcertante. Leggendo quello che dice mi è venuto in mente lo scenario del film Matrix.

Nessun commento:

Posta un commento